Come rendere una casa ecosostenibile: 5 consigli green

Come rendere una casa ecosostenibile: 5 consigli green

Negli ultimi anni il tema della sostenibilità ambientale è diventato molto dibattuto e percepito sempre da più persone non solo importante ma anche urgente. Questo tema tocca molti aspetti, dall’alimentazione all’abbigliamento. Il tipo di abitazione in cui viviamo è un aspetto fondamentale di questo stilo di vita. In questo articolo troverai 5 consigli green su come rendere una casa ecosostenibile.


Come avere una casa più sostenibile?


Oggi, rendere la propria abitazione più sostenibile può essere facile grazie ad alcuni accorgimenti e regole da seguire.
La ristrutturazione eco-friendly presuppone l’uso di alcuni materiali specifici in modo da consentire un maggiore risparmio energetico, la riduzione di emissioni nocive nell’ambiente e il riciclaggio.
Ecco 5 consigli utili per avere un ambiente domestico eco-friendly.


1) Materiali
Qual è il miglior materiale per avere una casa ecosostenibile? Sicuramente il legno! Il vantaggio sarà quello di avere a disposizione un materiale vivo, naturale, che permette un isolamento termico perfetto per essere freschi in estate e riscaldare l’ambiente in inverno.  Inoltre il legno è ideale come pavimento: elegante e classico parquet, adatto per ogni tipo di design, per rendere la propria casa accogliente ed ecologica.


Bisogna però accertarsi che il legno scelto abbia il sigillo FSC (Forest Leadership Council), indicatore di origine da foreste di legno gestite in modo responsabile. Il legno infatti, deve provenire da coltivazioni controllate: nel luogo in cui ogni albero viene abbattuto deve essere piantato un’altro, per garantire un continuo ringiovanimento e dunque il ciclo di vita della foresta. Inoltre, è necessario scegliere prodotti certificati CE e FSC.


2) Riscaldamento
Per il riscaldamento di una casa le risorse disponibili non fanno parte propriamente di una categoria eco-friendly. Per tale ragione, se vogliamo una casa ecosostenibile, il consiglio è quello di ricorrere a sistemi di riscaldamento più ecologici come le stufe a pellet. Queste sono un’alternativa valida in quanto utilizzano come combustibile rinnovabile composti di detriti di legno. Inoltre, risulta essere anche una soluzione più economica.

Se si sceglie di non adoperare le stufe per non incrementare CO2 dell’ambiente, un ottimo abbinamento ai pannelli fotovoltaici (che consentono di produrre energia autonomamente),  si possono adoperare le pompa di calore in estate per il rinfrescamento e per il riscaldamento in inverno.


3) Illuminazione
Un aspetto importante da tenere in considerazione per rendere più sostenibile il nostro ambiente domestico è usufruire della tecnologia a led: efficiente e durevole, con un risparmio energetico enorme  rispetto alle classiche lampadine alogene. Questo tipo di lampadine non emettono radiazioni ultraviolette, non contengono mercurio o piombo,  consumano meno CO2 e i componenti all’interno sono riciclabili.


4) Vernici
Se si desidera rinnovare il design della propria casa, è possibile dipingere con un nuovo colore le pareti utilizzando vernici naturali. Le pitture ecologiche hanno un impatto ambientale minore sul ciclo di vita del prodotto e contengono pochi solventi.


5) Arredamento
Per uno stile di vita totalmente green è utile optare per un arredamento sostenibile in linea con le altre scelte ecologiche della casa. È possibile recuperare in modo creativo vecchi oggetti e trasformarli in qualcos’altro, diminuendo l’impatto ambientale. Altra opzione importante e utile è il riciclo, ovvero riutilizzare mobili e oggetti d’arredo già usati.


Anche la scelta dei materiali per il proprio arredamento influisce sull’ambiente. In particolare, tra i materiali sostenibili disponibili per essere utilizzati troviamo il bambù, resistente e versatile, più economico del legno, il vetro e il cartone per un design originale e personalizzabile.