Pavimenti in legno
Una casa speciale merita un pavimento davvero unico. Scegli fra i nostri partner il tuo pavimento in legno naturale. Materie prime 100% Certificate e finiture esclusive, rendono la nostra offerta la più completa ed elegante del web.
Finiture Naturali
Elimina dalla tua casa il rischio di allergie e circondati di finiture biologiche 100% certificate. Decora la tua casa solo con vernici e prodotti naturali per il legno. La trasparenza della nostra offerta, ti proteggerà dal greenwashing e da prodotti dannosi per la salute.
Isolanti Naturali
Riduci gli sprechi energetici e difendi la tua casa da muffe e umidità. Lasciati avvolgere solo dai migliori isolanti naturali sul mercato. Fra le nostre proposte, potrai trovare l'isolante biologico ideale per te ed il tuo habitat.
Bioedilizia
Riscopri il tuo legame con la natura e crea la tua casa sostenibile, seguendo i princìpi della bioedilizia. Scopri come costruire con saggezza, nel rispetto dell'ambiente. Abbiamo scelto per te solo le aziende più innovative e virtuose del settore, per regalarti una casa davvero green.

Eco Habitat: costruire bene, abitare sano

Eco Habitat vende Materiali per bio edilizia, bioedilizia, vernici naturali, isolanti naturali, parquet naturali, calce naturale, terra cruda ed effettua consulenza bioedilizia.

Le nostre offerte

Richiedili gratuitamente

Eco-Habitat non offre ai suoi clienti solo i prodotti migliori che propone il settore, ma anche le più interessanti offerte del Web. Nella sezione delle offerte troverai i prodotti più richiesti e convenienti del momento

Impiantistica

Una delle offerte più performanti del web

Una casa ecosostenibile, non passa solo per finiture e decorazioni, ma anche dall’adozione di uno stile di vita consapevole ed attento. Un percorso, che non può prescindere dalla scelta di impiantistiche che proteggano ed esaltino le caratteristiche green delle nostre case.

Blog e News
Lavare i piatti in modo naturale: consigli e alternative ecosostenibili

Esistono diversi modi per lavare i piatti in modo naturale ottenendo un risultato perfetto e sicuro per l’ambiente. In questo articolo vi suggeriamo alcuni consigli e alternative ecosostenibili ai detersivi commerciali. 

Pulire in modo naturale: detersivi fai da te

Aceto bianco

Diluito in acqua, l’aceto bianco è un ottimo sgrassatore e disinfettante. Può essere utilizzato per pulire piatti, bicchieri e posate.

Limone

Il succo di limone è un efficace sbiancante naturale. Strofinato sulle stoviglie con una spugna, elimina macchie e calcare.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato è un abrasivo delicato che aiuta a rimuovere lo sporco ostinato. Può essere usato per pulire pentole, padelle e fornelli.

Sapone di Marsiglia

Il sapone di Marsiglia è un prodotto biodegradabile e ipoallergenico. Può essere utilizzato per lavare i piatti a mano o in lavastoviglie.

Ecco alcuni consigli per un lavaggio ecologico

Lavare i piatti in modo naturale

Usa acqua fredda. L’acqua calda consuma più energia. Se possibile, lava i piatti con acqua fredda o tiepida.

Riempi il lavandino. Non lasciare scorrere l’acqua durante il lavaggio dei piatti. Riempi il lavandino con acqua saponata e immergi le stoviglie.

Usa una spugna ecologica. Le spugne in luffa o in cellulosa sono biodegradabili e compostabili.

Asciuga i piatti all’aria. Non utilizzare l’asciugatrice per i piatti. Lasciali asciugare all’aria aperta o usa un panno di cotone.

Macchie difficili. Per le macchie ostinate, pretratta le stoviglie con un po’ di aceto bianco o bicarbonato di sodio prima di lavarle.

Alternative ecosostenibili ai detersivi commerciali:

  • Noci del sapone: sono un frutto naturale che contiene saponine, detergenti naturali. Possono essere utilizzate come alternativa al detersivo per lavastoviglie.
  • Detersivi ecologici. In commercio sono disponibili diversi detersivi per piatti ecologici e biodegradabili. Questi detergenti sono spesso privi di fosfati, sbiancanti e profumi artificiali.

Come ridurre l’impatto ambientale? 

Ecco alcuni suggerimenti:

  • Acquista stoviglie resistenti. Scegli stoviglie in materiali resistenti come la ceramica o il vetro.
  • Evita i piatti usa e getta, sono una grande fonte di inquinamento. Usa piatti e posate riutilizzabili.
  • Composta gli scarti alimentari. Gli scarti alimentari possono essere composti e utilizzati per fertilizzare il terreno.

Lavorando insieme, possiamo ridurre l’impatto ambientale del lavaggio dei piatti e fare la nostra parte per proteggere il pianeta.

Lavare i piatti in modo naturale con AURO: detergente Piatti ecologico 

AURO n. 473 è un detergente per piatti delicato sulla pelle, dall’alto potere sgrassante. Adatto anche per pulire i vetri delle finestre. SI tratta di un prodotto naturale privo di esalazioni nocive.

Composizione: acqua, zuccheri tensioattivi, alcol, xanthane, citronella, potassa, acido citrico

Per maggiori informazioni sui prodotti AURO: Marco Ricci, cell. 3394161816, email info@eco-habitat.it.

Quanti tipi di parquet esistono? 

Il parquet è un pavimento composto da liste di legno massello, legno multistrato o altri materiali che imitano l’aspetto del legno. Il parquet è uno dei pavimenti più tradizionali e pregiati, apprezzato per il suo aspetto elegante, il suo calore naturale e la sua durata. Esistono diversi tipi di parquet, ognuno con le sue proprietà e peculiarità. In generale, il parquet può essere classificato a seconda del materiale utilizzato, della modalità di posa e della finitura. Scopriamo le diverse tipologie di parquet relative alle diverse caratteristiche del pavimento. 

I tipi di parquet possono essere distinti in base a diversi criteri, tra cui:

  • Il materiale: il parquet può essere realizzato in legno massello, in legno multistrato o in altri materiali, come il laminato o il PVC.
  • La dimensione dei listelli: il pavimento può essere realizzato in listelli di diverse dimensioni, dai piccoli listelli a mosaico fino alle grandi plance.
  • La finitura: può essere verniciato, oliato, cerato o trattato con altre tecniche.
  • Il metodo di posa: il parquet può essere posato in diversi modi, ad esempio flottante, incollato o su massetto.

In base al materiale, i diversi parquet più comuni sono:

  • Parquet in legno massello: il più tradizionale e pregiato. È realizzato con un unico pezzo di legno, che conferisce al pavimento un aspetto naturale e durevole.
  • Parquet in legno multistrato: è un tipo di parquet più economico e versatile del parquet in legno massello. È realizzato con diversi strati di legno, che lo rendono più resistente e adatto a diversi ambienti.
  • Simil-Parquet in laminato: viene costruito con pannelli di legno truciolare rivestiti con una pellicola di legno. È costituito da polvere di legno(supporto), pannello centrale medium density in HDF o MDF e rivestiti con una pellicola in plastica che è una “fotografia del legno”. È economico e facile da posare, ma meno resistente del parquet in legno massello o multistrato.
  • Simil-Parquet in PVC: creato con un materiale sintetico. È un tipo di parquet economico e resistente, ma meno naturale del parquet in legno.
  • SPC: anch’esso simil-parquet realizzato con polvere di marmo e colla.

I parquet con legno vero hanno una maggiore resistenza e durano più a lungo. I simil-parquet sono perfetti per brevi periodi o per ambienti in cui si ha un cambio di arredamento regolare. 

In base alla dimensione dei listelli, le tipologie di parquet più comuni sono:

  • Parquet a listelli: è il tipo più comune. È realizzato con listelli di diverse dimensioni, dai piccoli listelli a mosaico fino alle grandi plance.
  • Parquet a mosaico: è fatto con piccoli listelli di legno disposti in modo irregolare.
  • Parquet a plancia: è creato con grandi listelli di legno.

In base alla finitura, possiamo classificare i tipi di parquet come:

  • Parquet verniciato: è molto comune. La vernice conferisce al pavimento un aspetto lucido e uniforme.
  • Parquet oliato: viene trattato con olio che dona al pavimento un aspetto naturale e satinato.
  • Parquet cerato: è trattato con cera che conferisce al pavimento un aspetto lucido e protettivo.

La finitura si applica sul parquet realizzato con legno vero e non sul simil-parquet. 

In base al metodo di posa, i parquet più conosciuti sono:

  • Parquet flottante: viene posato senza essere incollato al massetto. Questo metodo di posa è più semplice e veloce rispetto alla posa incollata.
  • Parquet incollato: posato incollando i listelli al massetto. Questo metodo di posa è più resistente e duraturo rispetto alla posa flottante.

La scelta del tipo di parquet più adatto dipende da diversi fattori, tra cui le esigenze estetiche, le esigenze di resistenza e il budget disponibile.

Bruno Parquet, pavimenti in legno dal 1929 

Casa green con il parquet? La scelta di un pavimento in legno rappresenta sicuramente un buon punto di partenza per avere una casa ecosostenibile e al 100% green nel rispetto dell’ambiente.

La profonda conoscenza del legno unita alla qualità della materia prima sono all’origine dei raffinati parquet firmati Bruno, pavimenti in legno dal 1929.

Ampia scelta: dal lamparquet al listoni in massello e dai prefiniti ai pavimenti per esterni, tante proposte per ogni gusto e per ogni esigenza abitativa.

Per maggiori informazioni visita la sezione contatti.

5 buoni propositi green per salvaguardare il pianeta

Ci siamo, manca davvero poco al nuovo anno: accanto all’augurio di un periodo migliore, possiamo provare a fare qualcosa noi per primi attraverso un nuovo stile di vita per salvaguardare il nostro ambiente, prendendoci così cura del pianeta e di noi stessi. Che ne dite, iniziamo il 2024 con 5 nuovi buoni propositi green?

Buoni propositi green per l’anno nuovo: come proteggere il tuo ambiente 

1. Mangia in ottica sostenibile: acquista alimenti locale e di stagione

Uno dei primi buoni propositi per il nuovo anno per la salvaguardia del nostro pianeta è quello di acquistare cibo locale e alimenti di stagione. Se fai la spesa al mercato o dal fruttivendolo ti basterà chiedere prodotti locali come frutta e verdura. Anche al supermercato trovi una vasta scelta di prodotti e puoi acquistare gli stessi alimenti dando uno sguardo all’etichetta e scoprire dove sono stati prodotti: se proviene da molto lontano, il tuo acquisto sicuramente non sarà sostenibile.

2. Prova a ridurre i rifiuti comprando sfuso

Ridurre i rifiuti implica un un impegno costante che porta a migliorare attivamente la nostra impronta ambientale. Una buona abitudine può essere acquisyare il più possibile prodotti sfusi, senza imballaggio. Questa piccola azione contribuisce a diminuire la formazione di rifiuti.

3. Ricicla e riusa invece di buttare

Un’azione ancora più determinante è quella di riutilizzare ciò che scartiamo. Possiamo riutilizzando le confezioni di cartone o di plastica degli oggetti che acquistiamo per farne, ad esempio, dei separatori per il freezer, dei contenitori per calzini per l’armadio oppure dei porta documenti per il tuo nuovo angolo per lo smart working.

4. Si ai mezzi di trasporto sostenibili

Oggi in tanti ricorrono a mezzi alternativi per muoversi in città come monopattini e bici elettriche, che risultano meno inquinanti e più sostenibili e più comodi delle comuni bici. Se non desideri acquistare tali mezzi (o non sei così convinto), puoi provare i servizi di sharing che sempre più città stanno sperimentando e sommare vecchi e nuovi mezzi di trasporto pubblico per i tuoi spostamenti.

5. Buoni propositi green: essere più consapevoli

La sostenibilità è un tema centrale di questi ultimi anni, dato i cambiamenti climatici e i fenomeni ormai sempre più frequenti come alluvioni, terremoti e tempeste. Questo cambiamento in atto ci mette in una condizione di riflessione e porta a dare maggiore valore al nostro ambiente. Inoltre, l’interesse per i temi ambientali esalta la ricerca di un corretto equilibrio uomo – natura, una maggiore consapevolezza per garantire un benessere in armonia con ciò che ci circonda.

I buoni propositi servono per iniziare l’anno nuovo con grinta e con nuovi obiettivi. Ma ricorda: solo fare scelte differenti e assumere nuove abitudini possono portare una ventata di novità. Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo. 

Richiedi una consulenza

Per un corretto approccio ai materiali bioedili o ai prodotti naturali, di normale utilizzo nella bioedlizia, oppure per rispondere ai molti quesiti e dubbi che possono presentarsi, siamo in grado di offrire una consulenza bioedile specializzata, volta ad approfondire e chiarire qualsiasi aspetto nel modo più breve; trasparente possibile.